Saggi e Discussione
29/06/2020

Covid, crisi e rinegoziazione

Luciano Panzani, già Presidente Corte d’Appello di Roma

La pandemia da Covid – 19 non rappresenta certamente il primo episodio nella storia di evento imprevedibile che altera profondamente i flussi economici. Anche guardando soltanto al secolo passato, possiamo citare l’iperinflazione degli Anni Venti nella Germania di Weimar, la chiusura del canale di Suez a seguito della guerra dell’Inghilterra e della Francia con l’Egitto di Nasser, la crisi energetica del 1973 dopo la guerra del Kippur. In tutti questi casi fu necessario adeguare i contratti alla situazione derogando al principio pacta sunt servanda..

Il nostro legislatore si è dimostrato consapevole della necessità di un intervento di riadeguamento della disciplina contrattuale con l’art. 91 del decreto-legge 18/2020 (cura Italia), convertito in legge 24 aprile 2020, n. 27. La norma dispone che “Il rispetto delle misure di contenimento di cui al presente decreto è sempre valutato ai fini dell’esclusione, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1218 e 1223 del codice civile, della responsabilità del debitore, anche relativamente all’applicazione di eventuali decadenze o penali connesse a ritardati o omessi adempimenti”.

[....]

Leggi il contributo completo pubblicato nella sezione degli Editoriali (clicca qui)