Attualità
20/05/2020

Brexit: nota di orientamento della Commissione europea sui diritti dei cittadini

Con Comunicazione 2020/C 173/01 pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 20 maggio 2020 la Commissione europea ha fornito una nota di orientamento relativa all’accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall’Unione europea e dalla Comunità europea dell’energia atomica (Brexit) per quanto concerne la parte seconda sui diritti dei cittadini.

L’obiettivo generale della parte seconda dell’accordo sulla Brexit è quello di salvaguardare i diritti dei cittadini derivanti dal diritto dell’Unione europea (UE) esercitati dai cittadini dell’UE che soggiornano o lavorano nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (Regno Unito) o dai cittadini del Regno Unito che soggiornano o lavorano nell’UE, e dai relativi familiari, entro la fine del periodo di transizione previsto dall’accordo, e di fornire garanzie effettive, applicabili e non discriminatorie in tal senso.

La presente nota di orientamento ha carattere puramente informativo e non integra né completa l’accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall’Unione europea e dalla Comunità europea dell’energia atomica.

Sebbene sia stata preparata dal personale della Commissione europea, le opinioni ivi contenute non devono essere interpretate come una posizione ufficiale della Commissione europea.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.