Finanza
07/04/2021

MiFID II: approfondimento ESMA sul pagamento dei servizi di ricerca

L’ESMA ha pubblicato un approfondimento sul pagamento dei servizi di ricerca in ambito finanziario introdotto dalla Direttiva 2014/65/UE (MiFID II).

Dal gennaio 2018, infatti, i gestori di portafoglio devono pagare per la ricerca in prima persona o trasferire il costo ai clienti, separandola comunque dalle commissioni di trading.

Nel proprio approfondimento l’ESMA evidenzia come:

  • la quantità di ricerca per le PMI non è diminuita rispetto alle imprese più grandi;
  • la probabilità che una PMI perda completamente la copertura non sia aumentata rispetto a un’impresa più grande;
  • la qualità della ricerca sulle PMI non è peggiorata rispetto alle imprese più grandi.

L’ESMA riconosce, tuttavia, che  le PMI continuano a essere caratterizzate da una minore quantità di ricerca da parte degli analisti, una maggiore probabilità di perdere la copertura, una peggiore qualità della ricerca e una limitata liquidità di mercato.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.