Array
(
    [22970] => Array
        (
            [parent] => Banca e Finanza
            [childrens] => Array
                (
                    [10911] => Servizi di investimento
                )

        )

)
Banca e Finanza - Servizi di investimento
29/04/2021

Vendita di azioni della banca: grave inadempimento e restituzione degli investimenti

Tribunale di Bari, 15 aprile 2021 – G.U. Napoliello
segnalato da: Avv. Antonio Pinto

Con la pronuncia in oggetto il Tribunale di Bari ha pronunciato la risoluzione degli ordini di acquisto delle azioni vendute dalla banca nella duplice veste di emittente ed intermediario, sul presupposto del grave inadempimento degli obblighi di condotta nella prestazione di servizi di investimento. Per l’effetto, il Tribunale ha riconosciuto il diritto dell’investitore all’integrale restituzione del capitale investito.

Tra i diversi rilievi, il Tribunale ha escluso che la banca avesse correttamente operato la valutazione di adeguatezza dell’investimento, stante la notoria rischiosità dell’investimento azionario, l’età avanzata dell’investitore, la mancata diversificazione dell’investimento, concentrato su un unico titolo azionario, la mancata emergenza di consistenti risorse, tali da giustificare l’esclusività della scelta, senza compromissione del patrimonio dell’investitore.

Tenuto quindi conto dell’età, dell’omessa documentazione di pregressi ed importanti investimenti speculativi, della mancata emersione di consistenti risorse o patrimoni, tali da far ritenere sostenibile il rischio connesso all’investimento azionario, senza compromissione dei risparmi, la concentrazione degli investimenti del sul medesimo titolo, non quotato sui mercati regolamentati, con rischio di liquidità, integrava operazione non adeguata per l’investitore.

La mancata segnalazione di tale circostanza costituisce inadempimento grave agli obblighi informativi gravanti sull’intermediario.

 

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.