FinTech
09/06/2021

Finanza digitale: l’analisi Consob sulle nuove proposte UE

Il Commissario Consob Paolo Ciocca è intervenuto in audizione presso la VI Commissione permanente (Finanze) della Camera dei Deputati in merito all’esame sul c.d. “Pacchetto sulla finanza digitale”, proposto dalla Commissione europea lo scorso 24 settembre 2020.

Nel corso del suo intervento, Ciocca si è soffermato sull’analisi delle principali novità proposte dalla Commissione, ed in particolare:

  • il MiCAR, che introduce una disciplina specifica del mercato dei crypto-asset diversi dagli strumenti finanziari;
  • il Regolamento Pilot, che permetterà alle Autorità nazionali di testare lo svolgimento delle funzioni di trading e post-trading su un’unica piattaforma di negoziazione, per avviare la nascita di un mercato secondario degli strumenti finanziari in forma di token;
  • il DORA sulla cyber security, con l’obiettivo di innalzare gli standard di sicurezza cibernetica del mercato finanziario in tutta l’Unione. Le proposte vanno inquadrate nella più ampia Digital Financial Strategy.

Le principali novità hanno lo scopo di:

  • rimuovere la frammentazione del mercato unico nell’ambito dei servizi finanziari digitali mediante sfruttamento del meccanismo del passaporto europeo, in modo da permettere alle imprese dell’Unione di “scalare” grazie all’accesso transfrontaliero sul mercato unico;
  • agevolare l’innovazione anche tramite l’utilizzo della tecnologia di registro distribuito (DLT) e dell’intelligenza artificiale (IA);
  • adottare una strategia europea dei dati, potenziandone l’accesso e la condivisione all’interno dell’Unione;
  • gestire i nuovi rischi, salvaguardando stabilità, tutela del consumatore, integrità del mercato, concorrenza leale e sicurezza.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.